Il messaggio di errore Fatal error: Allowed memory size of 67108864 bytes exhausted, indica che c'è stata una richiesta di memoria superiore alla quantità impostata dal memory_limit nel PHP. Nel mio caso il problema è stato causato da un plugin di Wordpress, dopo averlo aggiornato troppo a cuor leggero. Nessuna paura però, ci sono almeno 3 soluzioni a questo Fatal Error. La facciamo noi la Fatality al PHP! :D

Per sapere quanta memoria allocata si ha a disposizione, create un file di testo e mettete questa stringa

<?php phpinfo(); ?>

ora salvate il file con il nome phpinfo.php. Caricate il file nella root del sito e apritelo dal browser. Dovreste vedere qualcosa del genere:

Fatal error: memory_limit

Nel mio caso il memory_limit è impostato a 64M.

Veniamo alle soluzioni del problema:

1) Se si ha accesso al php.ini impostate il memory_limit alla cifra che avete ricavato usando phpinfo. Per esempio memory_limit = 64M;.

2) Se non potete modificare il php.ini allora provate a modificare il file .htaccess, aggiungendo in cima questa stringa

<IfModule mod_php5.c>php_value memory_limit 64M</IfModule>

Anche qui al posto di 64M sapete cosa dovete mettere.

3) Se state utilizzando Wordpress provate ad aggiungere questa stringa

define('WP_MEMORY_LIMIT', '64M');

in cima al file wp-config.php, subito dopo il <?php. Ovviamente anche qui, al posto di 64M, mettete la vostra cifra.

C'è un 4° metodo per Wordpress (ma forse va bene anche per altri CMS come Joomla!) un po' rozzo, ma IMHO ugualmente efficace allo scopo: disabilitare i plugin rinominando le cartelle.

Accedete al vostro account FTP, raggiungete /wp-content/plugins/ e rinominate la cartella, o le cartelle, dei plugin che volete disabilitare. Adesso potete accedere al backend ed eventualmente disinstallare i plugin che non vi servono realmente e liberare così un po' di memoria. Quando avete deciso cosa fare, ricordatevi di rinominare correttamente la cartella del plugin disabilitato all'inizio e di ri-attivarlo dal backend.

Se nessuna di queste soluzioni risolve il vostro problema, allora contattate il vostro hosting.